MS, o Matteo Scandolin, sono io. Divido le mie giornate tra la ricerca di lavoro, le mie passioni e Virginia. Mi sono innamorato di Milano. Faccio questa cosa qui, e sono presidente di quest’altra. Uso parecchio Twitter, mi puoi trovare qui oppure su grandi speranblr.

Una volta suonavo la chitarra, ma non sono mai stato un asso. Ogni tanto m’illudo di saper controllare la tecnologia, ma questo sito è stato atomizzato più di una volta.

In giro qualcosa di mio lo puoi trovare, ma ti lascio il brivido della ricerca.

Intermezzi ha pubblicato un mio libro di racconti, È tutto qui, alla fine di maggio 2010.

Grandi speranze, va da sé, è uno dei libri che più ho amato tra quelli scritti da Charles Dickens (o almeno, quelli che ho letto: una mezza dozzina e più). Gli chiedo quindi umilmente scusa di aver abusato del titolo.

˜

grandisperanze.net è online grossomodo dal febbraio 2007 (prima era una schifezzina di prova su Splinder). Dopo un paio d’anni di RapidWeaver, ho deciso di dare una nuova possibilità a WordPress, e rieccoci. (Annò, c’è stato anche un breve periodo di Tumbrl.)

Il tema grafico è Pure di ThemeTrust, personalmente ritoccato. Prima c’era Chateau 2.0 di Ignacio Ricci, e quello che mi scalda ancora il cuore è Blog.txt di Scott Wallick, che ha un paio di temi davvero spettacolari. (Blog.txt era il tema della primissima versione di grandisperanze.net, per quelli che se lo ricordano.)

Tutto quello che c’è scritto qui sopra è uscito dalla mia testa bacata, a meno che non sia indicato altrimenti (e di solito lo dico senza problemi, quando rubo qualche frase intelligente a qualcuno). Tutto quello che dico è licenziato tramite Creative Commons, quindi sentiti libero di rimpallare quello che trovi nelle maniere che ti paiono migliori, ma ricordati di fare presente che la farina è mia, e non provarci neanche a farci due soldi, son cose che economicamente valgon poco. ;)

(La mia foto è di Nicole Miotto, la fotografa ufficiale di inutile.)

1 Comment

  1. È tutto qui, di Matteo Scandolin « false percezioni
    May 18, 2010

    [...] ad amare poco i racconti – intitolata È tutto qui. Se aggiungete che l’autore è un certo Matteo Scandolin, Deus ex Machina di inutile, nonchè autore di un bel mucchio di testi, spesso maledettamente buoni [...]

    Reply

lascia un commento