la poetica del jeans

 • 

Andrea Fiamma ha scritto un bellissimo articolo su Fumettologica, dedicato a Todd McFarlane e a quel periodo folle tra la fine degli anni '80 e i primi anni '90, quando nel fumetto popolare andavamo tutti dietro a degli sciamannati come McFarlane o Liefeld (non tutti, d'accordo: a me Liefeld non piaceva, ma McFarlane sì, tantissimo).

Sono tanti anni che ormai non seguo da vicino il mercato del fumetto (soprattutto statunitense), quindi non saprei dire se recentemente - o in questo stesso momento - ci sia un fenomeno simile. Però era un periodo meravigliosamente folle, e dice bene Andrea:

Todd McFarlane di fuoricampo ne ha battuti tanti, può essere che all’epoca fosse stato dopato dalle contingenze. Però, ragazzi, quant’era divertente vedere la palla scomparire tra la folla degli spalti.